Crea sito
Press "Enter" to skip to content

Contatti

Gentile amico, per consulenze di ebraico biblico non esitare a contattarmi.

Qualora fossi interessato all’acquisto dei miei libri ti invito a prendere conoscenze delle promozioni in atto (cliccando qui); per ordinare i miei testi puoi andare direttamente mio negozio Lulu.it oppure Amazon.it.

Codice di sicurezza:
security code
Inserire un codice di sicurezza.:

Invia

19 Comments

  1. Fabio
    Fabio 31/03/2017

    Salve Daniele,

    Ho letto un suo articolo, dove parlava di come gli Ebrei in Italia sono stati costretti a cambiare anche il cognome, e di come alcuni sono Ebrei e non lo sanno. Mia mamma e’ siciliana ed io nutro un grande interesse ed affetto verso gli Ebrei ed Israele.
    Come faccio a sapere se anche io sono Ebreo?

    Grazie in anticipo
    Fabio

    • Daniele Salamone
      Daniele Salamone 31/03/2017

      Caro Fabio, benvneuto nel blog.
      Anzitutto ti indirizzo un mio articolo dove ho elencato una serie di cognomi, in ordine alfabetico, appartenuti ad ebrei in Italia: http://danielesalamone.altervista.org/i-cognomi-degli-ebrei-ditalia/

      Vedi se il cognome di tua madre è reperibile in questa lista che, tuttavia, non è completa, ma elenca solo i cognomi principali e più diffusi. Nel caso in cui non dovessi trovare niente, ti consiglio di fare ulteriori ricerche online, oppure andare ad informarti presso l’ufficio anagrafe della tua città di residenza e chiedere informazioni. Magari chiedendo accesso agli archivi anagrafici della tua famiglia, andando a ritroso nel tempo.
      Come ho detto nella mia presentazione, molti cognomi ebraici sono andati perduti perché anticamente i cogomi furono totalmente cambiati in altre denominazioni che hanno del tutto smarrito la radice ebraica. In questo caso non saprei come aiutarti.
      Nel mio caso, il cognome Salamone non è difficile da ricercare nel mondo ebraico, in altri casi non saprei davvero come aiutarti.

      Tuttavia, nel caso di una tua replica a questo commento, ti invito a rispondermi per email, non come commento, perché la sezione contatti non è adibita a questo scopo. Ho solo commentato per dare una risposta.

      Saluti

  2. Ghedevil
    Ghedevil 11/11/2016

    Ciao Daniele,
    sto leggendo il tuo libro “il serpente antico” ed ho un dubbio:

    Satana, in quanto ex-angelo di Dio, è considerato “immortale” ma non “eterno”.

    E’ immortale ed ha comunque avuto un inizio, in quanto come gli altri angeli (Cherubini) è stato generato durante la creazione.
    Essendo immortale significa che non avrà mai fine la sua vita, eppure sembrerebbe che prima o poi Satana cesserà di esistere secondo le Scritture.

    Non comprendo questo concetto, i termini “eterno” e “immortale” sembrano per alcuni aspetti molto simili, ma eterno può essere solo Dio, mi aiuteresti?

    NB Purtroppo non ho mai ricevuto la tua email in risposta al mio commento del mese scorso.. ricordi? Mi piacerebbe leggerla, non c’è nemmeno in spam.

    Grazie per la disponibilità!
    Daniel

    • Daniele Salamone
      Daniele Salamone 12/11/2016

      Ciao, caro.
      La Bibbia parla di “morte seconda”, ma non sarà una morte per come la si intende solitamente, ma una morte morale e spirituale. Si continuerà a “vivere” patendo sofferenze perpetue. Cesserà di esistere l’opera di Satana, ma lui continuerà ad esserci nella sofferenza presso lo stagno di fuoco.
      Cioò che è eterno vuol dire che non ha mai avuto un inizio né mai cesserà di esistere (DIO), ciò che è immortale è una cosa creata, che ha avuto un inizio ma che mai morirà.
      Il concetto più complicato da capire non è immortalità/eternità, ma il discorso sulla “morte seconda” di cui parlano le Scritture.
      Provo a inviarti la mia risposta a quella tua mail in questo commento, pregandoti solamente di rispondere per email.
      Grazie
      ___________

      Ciao Daniel,
      grazie per avermi scritto e doppiamente grazie per il tuo feedback. Non mi sono offeso, anzi, il “tu” è sempre gradito quando rivolto con gentilezza =)
      Riguardo agli errori da te riscontrati, ne sono consapevole, infatti piano piano ripubblicherò tutti i miei testi presso una Casa editrice. Conterò di revisionare non solo la grammatica ma anche i contenuti, con aggiunte e quant’altro. Il mio ultimo libro uscito il 30 settembre, infatti, l’ho pubblicato con una Casa editrice (La Pietra Angolare), e il salto di qualità c’è stato eccome.
      Consapevole delle mie pecche grammaticali, come hai ben puntualizzato, ho sempre pensato di puntare sulla chiarezza espositiva, trascurando l’aspetto sintattico. Ma in qualità di self-publisher qual ero, non essendo seguito da nessuno, l’errore poteva anche starci (ma non la considero una giustificazione assoluta). Diciamo che questa esperienza di crescita editoriale mi è servita parecchio, considerando la trilogia che hai letto come “libri cavia”. Ma, come dicevo, verranno revisionati in un prossimo futuro.

      Non so se ne sei al corrente, ma curo un blog molto seguito dove tratto tematiche bibliche di vario tipo. Il link è http://www.danielesalamone.altervista.org

      Riguardo alla differenza tra anima e fede, provo a riassumerti qualcosa: in ebraico, la parola “anima” si ottiene con nefesh; mentre “spirito” si ottiene da ruach.
      Quando Elohìm ha creato l’adàm, lo ha dotato di entrambe le cose, mentre l’adàm e l’animale hanno in comune solamente la ruach. A tal proposito, c’è un passo nell’Ecclesiaste che parla di questa condivisione della ruach fra adàm e animale, ma per non entrare nel merito della discussione, ti condivido il link del mio Forum dove ne ho parlato in maniera più esaustiva: http://ilbiblista.forumfree.it/?t=72437666

      In sostanza, la ruach (spirito) è ciò che conferisce la vita agli esseri viventi (uomini e animali), mentre il nefesh (anima) si riflette nell’intelletto, la ragione, ciò che gli animali non hanno. Infatti, l’affine greco dell’ebraico nefesh è psyche; mentre, l’affine greco dell’ebraico ruach è pneuma.

      Spero di averti risposto.
      Mi ha fatto davvero piacere ricevere questa email da un mio lettore, specialmente se ex-bigliniano. Ciò dimostra che persone intellettualmente oneste, seppur rare, ce ne stanno.

      Cordialmente,
      Daniele

  3. Piros
    Piros 04/03/2016

    Esperienze :vorrei condividere delle esperienze che mi sono capitate personalmente nella realtà ..precedute sempre prima da sogni premonitori .

    • Daniele Salamone
      Daniele Salamone 04/03/2016

      Salve, se ci tiene a condividere con me le sue esperienze – cosa molto gradita – le chiederei di scrivermi per email.
      Saluti.

  4. Fabio Fiano
    Fabio Fiano 03/01/2016

    Gentile Signor Daniele, Buonasera.
    Quale Bibbia mi consiglia di acquistare? Nel libro “Dio è la scienza” si consiglia la Nuova Diodati che comunque sembra avere imprecisioni come letto in un un suo commento su you tube a proposito del fratello di Golia.
    Che ne pensa della Bibbia di Gerusalemme?
    Grazie e Cordiali Saluti
    Fabio Fiano

    • Daniele Salamone
      Daniele Salamone 03/01/2016

      Gentile Signor Fabio, buonasera a lei e benvenunto nel mio Blog.
      Purtroppo tutte le attuali versioni bibliche hanno delle imprecisioni di traduzione, chi più chi meno, ma nessuna è esente da queste. Per cui, ritengo che almeno la (vecchia) Dioati sia quella più fedele, ma non QUELLA fedele. Non esiste ancora una traduzione fedele. Bisognerebbe studiare le lingue bibliche per avere la comprensione di quello che nelle nostre traduzioni non si comprende (o fraintende). Se le interessa una Bibbia quanto più fedele possibile, la vecchia Diodati è quella che le consiglio; la VD però presenta un linguaggio più “aulico” rispetto a una Nuova Riveduta (del 2006). La VD è adatta ad un pubblico più esperto nello studio della Bibbia. La NR invece ha un linguaggio più semplice ed accessibile, che consiglio a chi legge la Bibbia per la prima volta.
      Non conosco la sua “dimestichezza” in ambito biblico, per cui le consiglio di approcciare sia la Vecchia Diodati e la Nuova Riveduta er un linguaggio più accessibile.

      Grazie a Lei per l’interesse verso il mio lavoro.
      Cordialmente, Daniele

    • Daniele Salamone
      Daniele Salamone 05/12/2015

      Shabbat Shalom DR . RIGOBERTO LAMBURTH RABINO YTZHAK BEN YEHUDAH.

      D-os te bendiga!

  5. Andrea
    Andrea 21/09/2015

    salve, volevo chiederle se aveva corsi di greco online.

    • Daniele Salamone
      Daniele Salamone 21/09/2015

      Salve, no non faccio corsi di greco.

      Cordialmente,
      Daniele

      • Andrea
        Andrea 22/09/2015

        Grazie volevo chiederle dove aveva studiato ebraico e greco.

        • Daniele Salamone
          Daniele Salamone 22/09/2015

          Salve, come ho scritto nella mia presentazione, sono un autodidatta. Ho studiato tramite libri, manuali e corsi online.
          Per conoscermi meglio la invito a leggere una mia presentazione al link seguente: http://danielesalamone.altervista.org/le-faq-dellautore/

          Cordialmente,
          Daniele

  6. Angelo Tangredi
    Angelo Tangredi 16/09/2015

    Caro Salamone…anche se come tu dici Biglino sbaglia le traduzioni……..a me basta aver saputo che il dio della bibbia è malvagio,vendicatore ,tiranno,spietato,è non era l’ unico dio.E’ questo si evince leggendo qualsiasi bibbia , non quelle tradotte da Biglino.

    • Daniele Salamone
      Daniele Salamone 16/09/2015

      Caro Tangredi, contento lei =)

  7. Gianni De Pasqule
    Gianni De Pasqule 30/07/2015

    come ordinare dei libri? Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*