[Video] #1 – Yahwéh e Gesù Cristo erano lo stesso individuo?

E’ ora di dire BASTA con la disonestà intellettuale!  Svelati gli inganni intellettuali insegnati da Mauro Biglino e Alessandro De Angelis. E’ facile giocare sopra l’ignoranza del popolo.

Esegeti dell’Antico Testamento ritengono che la Bibbia Hebraica non parli mai di Gesù Cristo. Eppure vi sono determiantte citazioni bibliche che sembrano corrispondere perfettamente a svariati passi del Nuovo Testamento circa la reale e concreta presenza “fisica” di Gesù già dal tempo di Mosè se non prima di Mosè stesso.

Infatti, al personaggio antico testamentario conosciuto come Yahwéh. il Dio biblico dell’Antico Testamento, vengono attribuiti titoli come Redentore, Salvatore, Pastore, Vasaio e tanti altri ancora, che sembrano tuttavia corrispondere esattamente a quelli attribuiti pr

oprio a Gesù.

Molti credenti e non credenti identificano la personalità di Yahwéh come quella del futuro “Padre” di gesù; ma la Bibbia, almeno per quanto riguarda l’Antico Testamento ebraico riportato dal Codice Masoretico di Leningrado, ovvero il Testo dalla quale ne se ricavano tutte le traduzioni che abbiamo in casa dell’Antico Testamento, ci dice che Yahwéh non era”un padre” ne tantomeno “Il Padre”, ma semplicemente uno dei figli di Elyon, tradotto con l’Altissimo.

A questo punto ci chideremo, come potrebbe mai essere possibile che la Bibbia ci presenti due individui con gli stessi titoli come Salvatore, Redentore, Re dei re, Signore dei Signori? E’ possibile che il Popolo di Dio debba attendere l’avvento di due Messia? Basta, però, non confonderli con i due testimoni del libro dell’Apocalisse.

Ebbene, una lettura molto attenta e assai analitica di tutta la Bibbia, vale a dire Antico e Nuovo Testamento, ci offre la rispsota inequivocabile a queste domande.

Contattami su Facebook

Acquista il libro della trilogia:  IL MEZZOSANGUE – Vita, Morte e Miracoli di un Rivoluzionario